Diario di viaggio - Singapore

La parola Singapore evoca sicuramente a tutti noi Italiani la famosa canzone.

Carina, orecchiabile e da un ritmo allegro.

Ecco Singapore non è così.

I viaggi insegnano sempre qualcosa.

A me in questo caso Singapore ha insegnato poco.

Non è una città che rivedrei volentieri.

E' una città di mero scambio commerciale.

E' una città sfarzosa.

Centri commerciali e negozi di Grandi Marchi ovunque.

Ci sono negozi di Chanel, Prada, Gucci, Dolce e Gabbana ogni 100 metri.

E i negozi sono pienissimi!

E' sicuramente il centro finanziario globale!

La città si concentra nella parte centrale. Nella parte Finance. Ovviamente.

Intorno alla quale girano la Little Italy, Little India, China Town.

Coloratissime e piene di gente.

La cosa che mi ha attratto di più è stato il Gardens by the Bay.

È un luogo strabiliante, un giardino enorme sorretto da strutture architettonicamente all’avanguardia. Fiori e orchidee mai visti prima.

Di sera lo spettacolo è emozionante. I giochi di luce e di acqua rendono l'atmosfera molto piacevole.

La pulizia della città è davvero impressionante. E sono molto rigidi. Se ti vedono fumare in un area non riservata ai fumatori ti fanno una multa salatissima. Non sia mai Dio ti vedono buttare un mozzicone per terra!!

Tuttavia la popolazione è connessa agli smartphone e sono completamente disconnessi dalla realtà.

E' praticamente il futuro. E forse proprio per questo non mi è piaciuta.




#lasignorinafuoriluogo #viaggio #singapore #sfarzo #connessione #realtà #fiori #profumi #littleindia #chianatown #financialcenter


6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti