Kiritimati Fortunati

Mentre noi stiamo iniziando i preparativi per salutare, finalmente, il 2020, sull'isola di Kiritimati i festeggiamenti sono già passati.


E sono nel futuro.


Si perché l'isola di Kiritimati, meglio conosciuta come isola Christmas, ha salutato il 2020 già da 14 ore.


Le Christmas Island, dove passa la linea internazionale del cambiamento di data, tracciato immaginario istituito nel 1884, sono le prime a dare il benvenuto al nuovo anno.


La più grande città, invece, che ha incontrato già il 2021 è Auckland. In Nuova Zelanda.


Quest'anno, a differenza degli anni precedenti, la Pandemia non è stata d'aiuto, e seppur gli stato d'animo non erano dei migliori, la speranza di cancellare e lasciarsi alle spalle questo 2020 hanno comunque preso il sopravvento.


Festeggiano in modo diverso rispetto a noi.


Lì fa caldo, stanno a mezze maniche e con le chiappe a mollo.


Che diciamoci la verità, aiuta molto.


Il rito dei fuochi di artificio è tipico di tutto il mondo.


Così anche ad Auckland, dalla Sky Tower, allo scattare della mezzanotte, i fuochi pirotecnici mozzafiato, hanno coperto il cielo neozelandese.


(Nessuno riuscirà tuttavia a battere i napoletani tz!)


Sono in contatto con Lilia Carpinelli, ragazza trasferita ad Auckland da 13 anni.


Mi ha appena inviato il video con il countdown... ed eccoci catapultati nel futuro!






Tendiamo invece una mano ai samoani americani che saranno gli ultimi a dare il benvenuto al nuovo anno, mica li vorremo lasciare nel 2020 vero?








56 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti