Rosso Natale

Classico, intramontabile, immancabile.


State imparando a conoscermi, io ed i colori abbiamo un rapporto appassionato.

Oso spesso e loro mi premiano, riempiendomi gli occhi ed il cuore di meraviglia...

Però il rosso è il colore del Natale per antonomasia.

Oltre ad essere anche il colore dell'Amore e della Regalità e della Rinascita.


Mai come in questo Natale 2020, per ovvi motivi, la casa catalizzerà tutta l’attenzione poiché vi trascorreremo buona parte delle festività; come e più che in precedenza, innegabilmente la vera protagonista delle festività natalizie sarà sicuramente la tavola.

Si aprono i cassetti ed appaiono le nostre tovaglie natalizie: eleganti, ricamate, buffe a volte un po' kitsch e con qualche macchia indimenticabile da occultare opportunamente; insomma, non c'è casa italiana senza tovaglia natalizia.

E, quando si aprono quei cassetti viene, un po' a tutte la voglia di decorare, anziché semplicemente apparecchiare, la tavola delle feste, in un modo diverso ed insolito. La fantasia arriva come una fatina dalla finestra, laddove nemmeno ce l'aspettiamo. Centrotavola in tema natalizio, candele e porta-candele, sottopiatti ed ogni altro oggetto vengono visti in un'altra luce quando si aguzza l'ingegno.


La tavola delle feste è famiglia, ancor più del solito.

E' quel luogo ideale dove ritrovare un briciolo di convivialità che sembrava ormai persa e dove provare a ritrovare il senso vero dei legami di famiglia. E, ci piacerebbe - almeno - che fosse tutto ancora più bello del solito


Ma veniamo alla nostra tavola di oggi.

Dicevamo rosso.

Alcuni piccoli suggerimenti che spero vi torneranno utili, qui nelle prossime righe.



Sono partita dall’idea di mettere insieme elementi naturali della terra, come dei rami di abete e delle pigne ed abbinarli a delle classiche decorazioni natalizie (anche gli avanzi spaiati dell'Albero di natale vanno bene), belle - ad esempio - le palle perlate avorio se abbinate alle immancabili candele rosse, ma di varie fogge.

Ho scelto una tovaglia damascata bianca come base per la tavola (ma va bene anche una tovaglia semplice in cotone) e l'ho abbinata ad un runner rosso posato al centro della tavola stessa.

Ho iniziato la mia composizione partendo dal centro della tavola e distribuendo equamente le decorazioni su entrambi i lati. Questo è un modo per armonizzare lo spazio, qualunque sia la forma della tavola.

Poi ho sistemato i piatti, bianchi, bellissimi nella loro semplicità, leggermente smerlati ed ho aggiunto delle posate oro (ma vanno bene anche quelle in acciaio, classiche) e tovaglioli bianchi semplici. Tocco festoso la Stella di Natale in stoffa come decorazione del piatto per ciascun commensale.


Ho lasciato come ultima mossa la scelta del bicchiere.

Eh si... perché i bicchieri sono fondamentali quando si sta a tavola a lungo.

Un tris di bicchieri, in questo caso. Ho preferito un bicchiere basso leggerissimo per l’acqua, un mezzo calice ed uno splendido calice da vino largo, panciuto che facilita il movimento di rotazione del bicchiere per ossigenare il vino.

E dite la verità: sono o non sono un tocco di vanità incredibile i bicchieri colorati, rigorosamente di rosso?

Scrivetemi se avete domande o curiosità sarò lieta di offrirvi il mio parere.


Alla prossima tavola!



Table setting @nerodiamantehome

Table stylist @iosonoluragano

58 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti